L’intervento di Luigi Iperti al Convegno OGU dell’Oil & Gas dell’Uzbekistan

Interessanti prospettive per main contractors e componentisti.

Si è tenuto a Tashkent, dal 12 al 14 maggio 2009, il Convegno OGU dell'Oil & Gas, sotto la regia dell'ente Uzbekneftegaz, responsabile dell'estrazione e della produzione degli idrocarburi nell'Uzbekistan.

L'ing Iperti ha partecipato a questo importante Convegno, come Presidente della Camera di commercio Italia Uzbekistan (Ciuz), presentando, nella sessione inaugurale, una memoria sull'impiantistica italiana.

Iperti ha evidenziato la dimensione del settore, rappresentato da Federprogetti, che fattura quasi 40 mld di euro ed ha illustrato le numerose referenze delle principali società di ingegneria impiantistica, mostrando anche foto di vari impianti di trattamento, di trasformazione da gas a liquido e per la produzione di fertilizzanti, olefine, metanolo, ecc. Le referenze e il know-how di Saipem, Technip, Maire Tecnimont, Foster Wheeler e Techint hanno favorevolmente impressionato i dirigenti ed i tecnici uzbeki, fortemente impegnati in progetti di sfruttamento dei loro ricchi depositi di gas. L'ingegner Iperti ha inoltre particolarmente evidenziato la presenza in Italia di numerose e qualificate società produttrici di componentistica di alta qualità.

La presentazione è stata apprezzata ed ha destato molto interesse. Gli uzbeki hanno voluto dare immediato seguito invitando la delegazione italiana ad un incontro di lavoro.

All'incontro con il Signor Shavkat H. Majitov, First Deputy Chairman di Uzbekneftegaz hanno partecipato anche per SAIPEM il dott. Corrado Bottazzi e per TENARIS l'ing. Gianmarco Ponti. L'ing. Iperti ha ancora una volta illustrato le notevoli referenze dei produttori italiani di componentistica consegnando anche i cataloghi che alcuni di essi gli avevano fatto pervenire. Il Sig. Majitov ha parlato dei numerosi progetti, oltre 50, inseriti nel piano triennale, precisando però che alcuni di questi sono già assegnati essendo oggetto di finanziamento da parte di enti coreani o giapponesi.

A conclusione dell'incontro molto positivo sono state concordate due sessioni di lavoro per approfondire le conoscenze reciproche e consentire all'industria italiana di partecipare ai futuri progetti uzbeki.

Una delegazione di tecnici uzbeki visiterà l'Italia entro l'estate e una delegazione italiana terrà un seminario in Uzbekistan nella seconda metà di settembre.

Tutte le ditte italiane interessate al mercato uzbeko sono pregate di mettersi in comunicazione con la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., attenzione Claudia Redigolo.

Quelle che hanno già dato la loro adesione verranno contattate direttamente.

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s