PRIMA RIUNIONE DEI MEMBRI ELETTI DEL CD IPMA ITALY 2015-2017

ipma logo piccolo

A seguito della prima riunione dei Membri Eletti tenutasi il giorno 10 marzo 2015 siamo lieti di annunciare la nomina all'unanimità di Aldo Gebbia (Saipem) in qualità  di Presidente IPMA Italy per il biennio Marzo 2015 – Marzo 2017.


Durante la riunione si sono inoltre svolte le cooptazioni. La composizione del Comitato Direttivo IPMA Italy è la seguente:

Aldo Gebbia, Saipem, Presidente

Laura Agostini, GE Oil & Gas
Antonio Calabrese, Politecnico di Milano
Franco Concari, Technip Italy
Pierino Gauna, ANIMP
Giancarlo Montanari, Ansaldo Energia
Roberto Mori, Tenova
Giuseppe Pugliese, ANIMP/IPMA
Giancarlo Scotti, Tecnimont
Sandro Severoni, Telespazio
Luca Tonello, Bonatti

SALUTO DEL NUOVO PRESIDENTE IPMA ITALY

Il saluto di un nuovo Presidente inizia sempre con un ringraziamento per la fiducia espressa dai Membri dell'Associazione e dal Comitato Direttivo: a questa ouverture voglio aggiungere che sento fortemente la responsabilità che ho assunto insieme con il rinnovato Consiglio Direttivo.

Intendiamo operare in continuità con quanto Presidenti e Consiglieri di IPMA Italy hanno realizzato in questi anni, ed a loro va il ringraziamento per la crescita ed il valore raggiunti dalla nostra comunità, e per i riconoscimenti ed il prestigio guadagnato dalla Member Association Italiana nell'ambito di IPMA International.

Sempre di più il business, quale che esso sia, si sottrae ad una connotazione di ripetibilità nel tempo: evolvono i mercati; si sviluppano o cambiano radicalmente le tecnologie applicate; emergono nuovi attori; le catene di fornitura manifestano nuove criticità; il peso dei terzi portatori di interessi si amplia e si rafforza incidendo sempre più sulle scelte imprenditoriali ed operative; i contesti economici, normativi e geopolitici in cui si sviluppano le attività incidono in misura crescente e spesso determinante.

Operiamo in 'teatri' caratterizzati da rapidissime evoluzioni che esigono una sofisticata capacità di prevedere gli scenari che vanno delineandosi, ed una reattività adattativa adeguata alla necessità di perseguire gli obbiettivi prefissati individuando e gestendo tempestivamente i rischi in itinere.

Le sfide della complessità e della dinamicità vanno dunque affrontate e vinte per non regredire: ogni equilibrio raggiunto è instabile e quindi pericoloso se porta a consolidare un illusorio status quo, o a scoraggiare l'evoluzione.

Aggiornare l'Organizzazione per sviluppare la capacità di operare 'per progetto' (con tutto quello che ne consegue) è una decisione fondamentale, e in molti casi dirimente per il successo di Aziende ed Enti.

IPMA-Italy continuerà ad impegnarsi nella promozione della cultura di Project Management in tutti i campi, ed agevolerà uno scambio proficuo di esperienze e best practices tra business diversi e con Università ed altri soggetti, Istituzioni incluse.

Un'ultima parola rivolta ai giovani ed allo Young Crew in particolare: qualcuno ha detto che se dopo i cinquant'anni non si comincia a restituire quel che si è ricevuto sino ad allora, non si è egoisti ma solo stupidi!

Impegniamoci anche con questo spirito per sviluppare i Project Manager di domani!

Aldo Gebbia
Presidente IPMA Italy

"Se credete che l'istruzione sia costosa, provate l'ignoranza"
Derek Bok (past President, Harvard University)

0
0
0
s2sdefault
powered by social2s