Scheda corso

PM_4_6 - Corso sul Reporting di progetto

AREA PROJECT MANAGEMENT - CORSI DI APPROFONDIMENTO SULLE COMPETENZE DI PROJECT MANAGEMENT

Data:

Milano, 6-7 Maggio 2020

Durata:

2 giornate

Sede del corso:

Milano, presso Hotel Berna - Via Napo Torriani 18

Attestato di partecipazione.

Contattaci:

Depliant/Scheda iscrizione:

Corso Corso sul Reporting di progetto  scarica il depliant

Contenuti

La gestione del progetto è efficace se il processo di Comunicazione verso l’interno e verso le altre entità interessate e coinvolte nella sua realizzazione (Stakeholder) funziona in maniera appropriata.

La Comunicazione risulta efficace se viene strutturata nella fase iniziale in funzione della tipologia, degli obiettivi e della realtà operativa del progetto in modo che sia Attendibile, Mirata e Tempestiva.

Nel processo di Comunicazione il “Reporting”, in tutte le sue forme sia verso l’interno che verso l’esterno, è lo “Strumento chiave” che consente al Project Manager, al Team di lavoro, alla Direzione e a tutti gli altri Stakeholder, ognuno dalla propria angolazione, di avere sotto controllo l’intero progetto e poter prendere decisioni con ragionevole consapevolezza e confidenza

Cosa affrontiamo nel corso?

  • Quali sono i destinatari dei Report e rispettive necessità
  • Varie tipologie di Report
  • Impostazione e Contenuto dei Report
  • Metriche e Indicatori principali (KPI)
  • Costruire il Sistema di reporting di progetto
  • “Format e template”
  • Applicazione di standard documentali di uso corrente

OBIETTIVI

  • costruzione di un piano di comunicazione
  • definizione del flusso informativo e relative matrici responsabilità
  • costruzione di un cruscotto di controllo del progetto 

 Per il Team di progetto è importante conoscere:

  • quali sono le aree di inefficacia e inefficienza del progetto;
  • chi si deve attivare per individuare le correttive actions;
  • quali saranno le eventuali revisioni/modifiche introdotte al piano di progetto.
Destinatari

Il corso si rivolge a:

  • Project Manager
  • Componenti del Team di progetto
  • Project Management Office (Project Engineer, Document Controller-Project Control etc...)
  • Funzioni Aziendali che si interfacciano col progetto
Docenti

Giordano Renato Gariboldi  -  Coordinatore e docente

Consulente Professional in Project Management and Control

Responsabile Area EXECUTION - Formazione ANIMP

                                   

Altro docente: da definire

Programma

Prima giornata

1 - Il piano di Comunicazione:

  • La comunicazione come strumento fondamentale per la gestione del progetto
  • Esigenze degli stakeholders (contrattuali)
  • Informazioni da comunicare inclusi i format, il livello di dettaglio, i templates dei documenti utilizzati
  • Finalità per la distribuzione delle informazioni
  • Tempistiche e frequenza delle comunicazioni
  • Responsabilità per la comunicazione delle informazioni
  • Responsabilità nel trattamento di informazioni riservate
  • Metodi o strumenti utilizzati per trasmettere informazioni
  • Risorse stanziate per la comunicazione delle informazioni
  • Modalità per aggiornare il Piano della Comunicazione e perfezionarne la gestione
  • Diagrammi che rappresentano i flussi di informazioni nel progetto, compresi i flussi di lavoro con la sequenza di autorizzazione, reporting, piani di incontro, ecc
  • Vincoli di comunicazione esistenti (leggi, normative, politiche e regolamenti in vigore)
  • Gestione delle Riunioni( prima, durante e dopo)
  • Project Reports
  • Pro e contro per i diversi metodi di comunicazione

 

Seconda giornata 

2 - “Format e Template” (aziendale o vs cliente)

  • l’intestazione
  • lo stato complessivo
  • le metriche
  • i progress
  • le issues di progetto
  • stato dei rischi
  • la situazione finanziaria
  • La situazione economica
  • Gli allegati 

3 - Le metriche ed indicatori principali

  • tempistiche – il confronto tra quanto è stato pianificato alla data e l’actual e le stime a finire;
  • impegnato – il confronto tra quanto speso in termine di risorse e pianificato alla data e proiezione (Forecast);
  • costi – il confronto tra i costi effettivamente sostenuti e quelli pianificati alla data;
  • ambito – il confronto tra i Deliverables pianificati e quelli effettivamente prodotti alla data;
  • rischi – lo stato dei rischi rispetto al piano definito in fase commerciale e di pianificazione.

0
0
0
s2sdefault

ASSOCIATI

ANIMP COLLABORA CON

 

anie conf

 

ispi ita

 

logo UFFICIALE assolombarda standard MMB white

 

logoPolimi